Pamela, danneggiata sede Gus Macerata

Danneggiata a mattonate nel pomeriggio la vetrina della sede del Gus (Gruppo Umana Solidarietà) in piazza Mazzini a Macerata. Lo denuncia l'associazione che presta assistenza a migranti e richiedenti asilo. Tra questi c'era stato Innocent Oseghale, il nigeriano di 29 anni accusato con 3 connazionali d'aver ucciso e smembrato Pamela Mastropietro. Il 29enne era stato espulso dal programma per violazioni del regolamento di accoglienza perché sorpreso a spacciare. L'atto di oggi - attacca il Gus - "si alimenta di falsità, insinuazioni e calunnie di questi mesi; trova protezione e silenzi nei troppi se e ma". Un'azione violenta "contro chi si occupa di accoglienza e integrazione ed è da mesi sotto il mirino di chi soffia sul fuoco per ottenere un tornaconto elettorale e click sui social network". Da mesi il Gus è oggetto di "attacchi strumentali dopo i fatti di cronaca a Macerata". Il Gus "crede nella pace e nel dialogo: non si fermerà di fronte a un gesto violento e vigliacco. Continuiamo in ciò che è giusto".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Informazione TV
  2. Umbria Journal
  3. Corriere Adriatico
  4. Corriere Adriatico
  5. Corriere Adriatico

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Matelica

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...